Barriera intestinale sana Barriera intestinale malsana

 dalla pagina facebook: Mangia Prega Amati a Fermenti di Vita, Microrganismi Eubiotici ME

Credo sia di fondamentale importanza, per chi con maggior consapevolezza volesse decidere quale strada scegliere, approfondire certi argomenti.
Spesso non e’semplice per la quantità di informazioni che troviamo sul web.
Voglio con questi post venirvi in aiuto e aiutare anche me.

Trovo che l’amministratore del gruppo
“Parassiti a corda, Disbiosi intestinale e Autismo”, l’amico Gio Hans Bell, che ringrazio per L’ autorizzazione alla condivisione, faccia quotidianamente un ottimo lavoro di raccolta e divulgazione che merita la nostra attenzione.
Sceglierò per il gruppo gli articoli più generali che io definiro’ i “fondamentali”.

Sottolineo un concetto che meglio fa comprendere il perché io insista tanto su certi argomenti

“Le lectine sono presenti in molti alimenti, non solo nei cereali. Se consumati in piccole quantità, non creano problemi all’organismo. Ma gli alimenti che hanno grandi quantità di lectine, come il grano, il riso, il farro e la soia, creano nel tempo qualche problema. La germinazione e fermentazione dei cereali riduce fitati e lectine, e rende questi alimenti facili da digerire.”

Buona lettura ❤️

4 PASSI PER GUARIRE DALLA SINDROME DI PERMEABILITA’ INTESTINALE (LEAKY GUT).

La sindrome di permeabilità intestinale è una condizione in rapida crescita dove milioni di persone sono colpite senza neanche saperlo. Dal nome si potrebbe pensare che la permeabilità intestinale riguarda solo il sistema digestivo, ma in realtà può portare a molte altre condizioni di salute. Secondo la ricerca, la permeabilità intestinale potrebbe essere la causa delle vostre allergie alimentari, dei dolori articolari, delle malattie tiroidee e autoimmunitarie e del metabolismo lento. In questo articolo vi illustrerò in particolare come si può guarire dalla sindrome di permeabilità intestinale e dai problemi di salute collegati a questa condizione.

CHE COS’E’ LA SINDROME DI PERMEABILITA’ INTESTINALE?

Pensate al rivestimento del tratto digestivo come a una rete di buchi estremamente piccoli che permettono solo a specifiche sostanze di passare. Il vostro rivestimento intestinale funziona da barriera tenendo fuori le particelle più grandi che possono danneggiare il sistema. Quando qualcuno ha permeabilità intestinale la “rete” nel tratto digestivo viene danneggiata, formando buchi ancora più grandi, pertanto, le particelle che normalmente non possono passare attraverso di essa, in questa condizione sono in grado di farlo. Alcune delle sostanze che ora possono passare attraverso questa rete comprendono proteine come glutine, batteri, alimenti non digeriti e altre particelle. I rifiuti tossici possono anche fuoriuscire dall’interno della vostra parete intestinale nel flusso sanguigno provocando una reazione immunitaria. Ciò conduce all’infiammazione di tutto il sistema e possono causare sintomi come:

– Gonfiore.
– Sensibilità a determinati alimenti.
– Problemi alla tiroide.
– Stanchezza cronica.
– Dolori articolari.
– Mal di testa.
– Problemi della pelle come acne.
– Disturbi digestivi.
– Aumento di peso.
– Sindrome X.

Uno dei più grandi segnali di pericolo che si possono avere con la permeabilità intestinale è la sensibilità verso determinati alimenti. Proteine e grassi parzialmente digeriti possono penetrare attraverso il rivestimento intestinale e passare nel flusso sanguigno provocando una reazione allergica. Questa risposta allergica non significa che ti deve scoppiare un’eruzione cutanea su tutto il corpo, ma può portare a uno dei sintomi sopradescritti. Se non si interviene in tempo, può portare a problemi di salute più gravi come la malattia infiammatoria intestinale, artrite, eczema, psoriasi, depressione, ansia, mal di testa, dolori muscolari e stanchezza cronica. Secondo il Journal of Diabetes esistono prove che la permeabilità intestinale è una delle principali cause di malattie autoimmunitarie, tra cui il diabete di tipo 1. Un altro problema che può causare la permeabilità intestinale è il malassorbimento di minerali e nutrienti, tra cui zinco, ferro e vitamina B12.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA PERMEABILITA’ INTESTINALE?

Ci sono 4 principali cause di permeabilità intestinale che includono:

– La cattiva alimentazione.
– Lo stress cronico.
– Il sovraccarico di tossine.
– Squilibrio della flora batterica.

Gli alimenti che possono danneggiare il rivestimento intestinale sono i cereali integrali, lo zucchero, gli alimenti OGM, e i latticini. Il problema dei cereali integrali è che contengono grandi quantità di fitati e lectine. Le lectine sono delle glicoproteine che agiscono come un sistema di difesa naturale per le piante e li proteggono dagli invasori esterni come muffe e parassiti. Questa è una buona notizia per le piante, ma una cattiva notizia per il nostro organismo. Il rivestimento digestivo è coperto da cellule che aiutano a rompere il cibo. Le lectine gravitano verso questa zona e quando si attaccano al rivestimento digestivo danneggiano l’intestino causando infiammazione. Le lectine sono presenti in molti alimenti, non solo nei cereali. Se consumati in piccole quantità, non creano problemi all’organismo. Ma gli alimenti che hanno grandi quantità di lectine, come il grano, il riso, il farro e la soia, creano nel tempo qualche problema. La germinazione e fermentazione dei cereali riduce fitati e lectine, e rende questi alimenti facili da digerire.
Gli alimenti OGM hanno le più alte percentuali di lectine in quanto sono stati modificati per combattere gli insetti. Inoltre, i cereali contenenti glutine danneggiano la mucosa intestinale provocando permeabilità. Quindi, quando si decide di risolvere il problema della permeabilità intestinale occorre stare lontani da tutti i cereali, in particolare quelli che contengono glutine come il grano. Una volta che il vostro intestino si è ristabilito è possibile aggiungerli a poco a poco, e mangiarli di tanto in tanto preferendo quelli germogliati o fermentati. Anche il latte vaccino è un altro alimento che può causare permeabilità intestinale. Il componente dei prodotti lattiero-caseari che può danneggiare il vostro intestino è la caseina. Inoltre, il processo di pastorizzazione distrugge gli enzimi vitali rendendo gli zuccheri come il lattosio molto difficile da digerire. Per questo motivo vi consiglio di acquistare solo prodotti lattiero-caseari a base di latte di capra, pecora o bufala. Lo zucchero è un’altra sostanza che devasta il sistema digestivo. Inoltre, alimenta la crescita della candida e dei batteri cattivi che danneggiano ulteriormente l’intestino. I batteri cattivi in realtà creano tossine chiamate esotossine che danneggiano le cellule sane causando un buco nella parete intestinale.

ALTRI FATTORI CHE CAUSANO LA PERMEABILITA’ INTESTINALE

– STRESS CRONICO: Lo stress cronico indebolisce nel tempo il sistema immunitario, bloccando la capacità dell’organismo di combattere gli invasori, come i batteri cattivi e virus che portano all’infiammazione e alla permeabilità intestinale. Per ridurre lo stress vi consiglio di creare un programma settimanale rilassante che comprenda i vostri hobbies preferiti, e almeno un giorno di riposo dall’attività lavorativa. Potete anche optare per la meditazione, la scrittura, o semplicemente uscire con i vostri amici e frequentare persone positive.

– TOSSINE: Ogni anno entriamo in contatto con oltre 80.000 sostanze chimiche e tossine, ma i peggiori che provocano permeabilità intestinale comprendono antibiotici, pesticidi, acqua del rubinetto, aspirina e farmaci FANS. Vi consiglio di acquistare un filtro per l’acqua di alta qualità per eliminare cloro e fluoro e utilizzare integratori naturali a base di erbe per ridurre l’infiammazione nel vostro corpo.

– DISBIOSI: Infine, una delle principali cause di permeabilità intestinale è una condizione chiamata disbiosi, che significa uno squilibrio tra le specie positive e negative di batteri nel vostro intestino. Per molti, questo squilibrio può iniziare alla nascita a causa del taglio cesareo o perché la madre non aveva un intestino sano. L’uso eccessivo di antibiotici, acqua del rubinetto con cloro e fluoro, e la mancanza di alimenti ricchi di probiotici contribuiscono a questo squilibrio di batteri.

PERMEABILITA’ INTESTINALE E CERVELLO

Un altro argomento di cui voglio parlare in fretta è come la permeabilità intestinale può colpire il cervello. Se hai mai visto un bambino con autismo sperimentare un cambiamento d’umore, questo può essere causato dalla permeabilità intestinale. Gli alimenti senza glutine e caseina si sono dimostrati efficaci per molti bambini con autismo, perché queste proteine possono fuoriuscire attraverso l’intestino e quindi ricircolare e agire sul cervello in modo simile a un farmaco oppiaceo. Questo è anche il motivo per cui la permeabilità intestinale è stata collegata ad altri disturbi psicologici come ansia, depressione e disturbo bipolare. Così, in molti casi, se guarisce l’intestino può guarire anche il cervello.

LE STRATEGIE IN 4 FASI PER GUARIRE LA PERMEABILITA’ INTESTINALE.

La buona notizia è che c’è una soluzione per guarire dalla permeabilità intestinale. Vi è un processo in quattro fasi:

– RIMUOVERE gli alimenti e fattori che danneggiano l’intestino.
– SOSTITUIRE con cibi che guariscono l’intestino.
– RIPARARE con integratori specifici.
– RIEQUILIBRARE con probiotici.

Ecco il protocollo che ha dato risultati incredibili. Ricordate, gli alimenti da eliminare per rimuovere la causa della permeabilità intestinale sono zucchero, cereali, latticini e cibi OGM. Da eliminare anche l’acqua di rubinetto, i pesticidi, i FANS, e gli antibiotici.

1. BRODO DI OSSA: Il brodo di ossa contiene collagene e aminoacidi prolina e glicina, che possono aiutare a guarire le pareti delle cellule danneggiate. Il brodo di ossa aiuta rapidamente a guarire dalla permeabilità intestinale.

2. LATTICINI FERMENTATI: Contengono probiotici e acidi grassi a catena corta che possono aiutare a guarire l’intestino. Il kefir, lo yogurt, il burro e i formaggi a pasta cruda (come la robiola e il taleggio) sono i migliori.

3. VEGETALI FERMENTATI: Contengono acidi organici, che riequilibrano il pH intestinale, e probiotici per sostenere l’intestino. Ottimi vegetali fermentati sono i crauti.

4. PRODOTTI A BASE DI COCCO: Tutti i prodotti a base di cocco sono particolarmente buoni per l’intestino. Gli acidi grassi del cocco sono più facili da digerire rispetto ad altri grassi. Inoltre, il kefir di cocco contiene probiotici che supportano il sistema digestivo.

5. SEMI GERMOGLIATI: Semi di chia, lino e canapa germogliati sono grandi fonti di fibra che contribuisce a sostenere la crescita dei batteri benefici. Ma se soffrite di una grave forma di permeabilità intestinale, potrebbe essere necessario ottenere la fibra da verdure cotte al vapore e frutta. Inoltre, è importante consumare anche alimenti antinfiammatori che contengono acidi grassi omega-3 come il manzo e l’agnello (allevati e nutriti naturalmente), e pesci come il salmone.

I 5 MIGLIORI SUPPLEMENTI PER COMBATTERE LA PERMEABILITA’ INTESTINALE.

Ci sono molti integratori che sostengono la salute dell’apparato digerente. I migliori sono: probiotici, enzimi digestivi, L-glutammina, radice di liquirizia e quercetina.

– PROBIOTICI: L’integratore più importante da prendere è quello che contiene probiotici, perché aiuta a ricostituire i batteri buoni e ad eliminare quelli cattivi. Raccomando di assumere probiotici sia in forma alimentare che come supplemento. Vedo molte persone che seguono una parte del protocollo rimuovendo soltanto le sostanze irritanti e dannose. Ma spesso non assumono gli alimenti e i supplementi probiotici per ripopolare l’intestino con batteri benefici che hanno l’importante compito di tenere a bada quelli cattivi. Quindi assumete i probiotici attraverso alimenti e integratori di buona qualità.

– ENZIMI DIGESTIVI: Gli enzimi digestivi (una o due capsule all’inizio di ogni pasto) assicurano che gli alimenti siano completamente digeriti, evitando alle proteine di danneggiare la parete intestinale.

– L-GLUTAMMINA: La glutammina è fondamentale per qualsiasi protocollo che abbia come obiettivo quello di curare la permeabilità intestinale. La glutammina è un aminoacido essenziale antinfiammatorio importante per la crescita e la riparazione del rivestimento intestinale. La glutammina protegge le pareti cellulari e aiuta l’organismo ad eliminare le sostanze irritanti.

– RADICE DI LIQUIRIZIA: La radice di liquirizia è una pianta adattogena che aiuta ad equilibrare i livelli di cortisolo e a migliorare la produzione di acido nello stomaco. La liquirizia DGL (deglicirrinizzata) aiuta l’organismo a mantenere sane la mucosa dello stomaco e del duodeno. Questa erba è particolarmente utile se la permeabilità intestinale è causata da stress emotivo.

– QUERCETINA: La quercetina ha dimostrato di migliorare le funzioni della barriera intestinale attraverso la creazione di giunzioni serrate. Stabilizza anche i mastociti e riduce il rilascio di istamina che è comune nelle intolleranze alimentari. Nuovi studi hanno anche dimostrato la sua efficacia nella guarigione della colite ulcerosa.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3745938

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1911568

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2551660/

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16092447

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19112401

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2886850/

http://www.greenmedinfo.com/…/4-steps-heal-leaky-gut-and-au…

Fonte: http://www.naturopataortisi.it/…/1454-4-passi-per-guarire-d…

Nessun testo alternativo automatico disponibile.